fbpx

LA STORIA

RUYI

Il Ristorante

La cucina e le sue espressioni sono in costante movimento

Nel 1987, un ristorante cinese scuote il panorama gastronomico della capitale. Il concetto era il più esotico che si potesse concepire in quei tempi.

I misteri di un paese lontano vennero rivelati attraverso la decorazione, il personale e, soprattutto, le specialità del ristorante. Fu proprio Ruyi, che aprì la strada a tutto ciò che doveva venire dall’Oriente, diventando sinonimo di certezza di una delle gastronomie più conosciute al mondo.

Più di tre decenni dopo, Ruyi viene ristrutturato da cima a fondo: una trasformazione assolutamente radicale che non toglie niente all’autentica cucina cinese.

La sua cucina tradizionale cinese deve la sua qualità e il suo sapore alla cura e alla dedizione con cui vengono scelti gli ingredienti, i condimenti, i colori, gli aromi e persino gli utensili per cucinare, servire e decorare, avendo cura che tutto abbia un equilibrio e un’armonia totale con la natura e l’universo.

Ruyi

Il cibo è una parte fondamentale della vita, il carburante necessario per la crescita umana, per la sopravvivenza, motivo per cui la società cinese ha valutato così tanto l’arte culinaria nel corso dei secoli.

Quella cinese è indubbiamente una delle gastronomie più conosciute al mondo, sebbene non sia sempre cucinata con fedeltà e rigore oltre i suoi confini.

Al Ruyi, invece, la singolarità dei piatti gastronomici cinesi è data dal rispetto, dalla cura e dall’importanza che vengono offerti quotidianamente alle pietanze.

0